Indietro

Gli investimenti in economia reale

09 aprile 2020

Nel mondo borsistico le società vengono solitamente divise in due macro-categorie in base alla loro performance durante diverse fasi del ciclo economico: titoli ciclici e titoli anti-ciclici o difensivi.

Cosa sono i titoli ciclici

Cosa sono i titoli anti-ciclici

Cosa sono gli investimenti in economia reale

Investire in società quotate

Investire in società non quotate

Investire a impatto positivo

Cosa sono i titoli ciclici

I titoli ciclici vengono così chiamati perché presentano un’elevata correlazione al ciclo economico; in questo modo, quando l’economia cresce anche queste società crescono, spesso più dell’economia stessa, mentre quando l’economia rallenta questi titoli vengono impattati maggiormente rispetto a quelli difensivi. A titolo di esempio, i titoli ciclici appartengono ai seguenti settori: ristorazione, turismo, trasporto aereo, moda, automotive, servizi finanziari etc. L’idea di base è che questi settori sono esposti alla propensione alla spesa/investimento da parte dei consumatori e, in generale, i consumatori spendono di più quando l'economia cresce o quando le loro aspettative sul futuro dell’economia sono positive.

Cosa sono i titoli anti-ciclici

I settori difensivi o anti-ciclici, invece, vengono così chiamati perché solitamente sono in grado di “difendere” il portafoglio in fasi negative del ciclo economico. Durante le fasi di espansione economica questi titoli tenderanno a crescere in linea con l’economia ma le loro performance sono generalmente inferiori a quelle dei settori ciclici. I titoli difensivi appartengono ai seguenti settori: alimentari, farmaceutico, utilities (luce, acqua, gas etc.), media e telecomunicazioni etc. L’idea di base è che anche in momenti di difficoltà per l’economia, i beni o servizi dei settori difensivi sono comunque necessari al sostentamento delle persone e quindi non dovrebbero essere impattati quanto quelli dei settori ciclici.

Cosa sono gli investimenti in economia reale

La macro-distinzione tra settori ciclici e settori difensivi, pur essendo tipica dei mercati azionari, è anche adatta al mercato degli investimenti in economia reale poiché anche le società non quotate mostrano la stessa correlazione al ciclo economico.

Per investimenti in economia reale si intendono tutti quegli strumenti che permettono alle aziende non quotate di reperire capitali, di rischio o di debito, per sostenere la crescita della società.

Gli strumenti o i veicoli che permettono di effettuare investimenti in economia reale sono:

1) per quanto riguarda il capitale di rischio:
- Private equity;
- Venture Capital;
- Equity Crowdfunding;

2) per quanto riguarda il capitale di debito:
- Private Debt;
- Direct Lending;
- Finanziamento bancario;
- Minibond;
- Crowd Lending;
- P2P Lending.

Gli investimenti in economia reale sono un’integrazione agli investimenti effettuati nei mercati finanziari e negli ultimi anni si è assistito ad un accrescimento dell’interesse verso gli investimenti in economia reale poiché questi hanno un impatto diretto sulla vita delle piccole e medie imprese, permettendogli di accelerare i loro processi di crescita che, senza capitale, sarebbero più lenti e dovrebbero solo contare sulla capacità di generare utili da parte della società.

Investire in società quotate

Storicamente il mercato borsistico è nato per permettere alle imprese di raccogliere capitali da una moltitudine di investitori che credevano nell’idea imprenditoriale, ma successivamente questo mercato si è trasformato diventando quasi esclusivamente una piattaforma di scambio di titoli già esistenti. In questo modo, quando avviene una transazione sul mercato azionario, la società oggetto di scambio non trae un diretto beneficio da questo e non percepisce alcun capitale. Un investimento in economia reale avviene, sul mercato azionario, solamente nella fase di quotazione o aumento di capitale, situazioni in cui la società riceve direttamente capitali dagli investitori. Tutti gli scambi successivi a questi due eventi rappresentano solamente un trasferimento di titoli da un investitore all’altro.

Investire in società non quotate

Gli investimenti in società non quotate, tipicamente startup e piccole e medie imprese, sono uno dei principali strumenti per favorire la crescita di queste, ma l’accesso a questo tipo di investimenti è stato fino a poco tempo fa riservato ad investitori professionali, poiché considerati molto rischiosi.

Gli investitori retail sono sempre stati indirizzati verso i mercati dei titoli quotati perché considerati più sicuri, più liquidi e, in generale, più adatti al profilo dell’investitore “tipo”. Negli ultimi anni, però, sia gli operatori dei mercati finanziari che i governi hanno cercato di trovare soluzioni adeguate per far accedere chiunque agli investimenti in economia reale, poiché si è capita l'importanza di offrire un supporto fondamentale alle piccole e medie imprese che, più o meno in tutti i Paesi, costituiscono un’importante percentuale del tessuto economico. In questo modo si creano dei meccanismi che, da un lato alleggeriscono l’intervento diretto degli Stati nell’economia, e dall’altro attivano dei circoli virtuosi che permettono alle Piccole e Medie Imprese di reperire capitali e agli investitori di approfittare di un’eventuale crescita delle società nel futuro.

Investire a impatto positivo

In questo scenario, LITA ha deciso di abbracciare la filosofia a sostegno degli investimenti in economia reale in quanto generano un impatto positivo, e per questo dal 2014 accompagniamo le PMI nel processo di ricerca di capitali per sostenere la loro crescita. Nel farlo, abbiamo voluto anche andare oltre, chiedendo alle nostre società partner non solo di attuare processi di crescita economica, ma anche di generare intenzionalmente un impatto ambientale o sociale positivo, poiché siamo profondamente convinti che solamente in questo modo potremo contribuire al miglioramento dell’economia, della società, dell’ambiente e del futuro.

Leggi anche: 

Eva Sadoun e gli investimenti in progetti per il bene comune

Come dichiarare gli investimenti in equity crowdfunding 

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per offrirti un'esperienza utente eccezionale, misurare il pubblico e mostrarti annunci personalizzati. Usando LITA.co accetti il nostro uso dei cookie.