L’equity crowdfunding al servizio della comunità marocchina in Italia

Siamo lieti di annunciare che abbiamo stipulato una partnership con Oxfam Italia (capofila del Consorzio Diamase) per la promozione di imprese e sviluppo sostenibili in Marocco. 

Il programma DiaMaSe (“Diaspora Marocco Senegal”) è un progetto nato per contribuire allo sviluppo delle zone rurali di Marocco e Senegal coinvolgendo direttamente la diaspora dei due paesi africani. Il programma è finanziato da IFAD (International Fund for Agricultural Development), un’agenzia delle Nazioni Unite, specializzata nel settore dello sviluppo rurale, che supporta finanziariamente i paesi in via di sviluppo con investimenti in progetti e programmi di sviluppo agricolo e rurale innovativi. Finora il programma DiaMaSe ha supportato, con assistenza tecnica e finanziaria, 13 attività imprenditoriali in Marocco e Senegal presentate da un binomio congiunto di imprenditori residenti nei paesi africani e membri della diaspora residenti in Italia. 

Adesso DiaMaSe è pronto per la sua sfida più grande: testare meccanismi di finanziamento innovativi che consentano di creare impatto sociale. 
Per suggellare la nostra partnership con il Consorzio DiaMaSe, abbiamo lanciato la Call for Projects DiaMaSe 2020: un bando per imprenditori (della diaspora e non) con attività in Italia che ambiscano a creare posti di lavoro per giovani e donne nelle aree rurali o periurbane del Marocco grazie all’apertura ad investimenti da parte di investitori della diaspora

La scadenza del bando è stata prorogata al 10 luglio 2020. 

LITA e il Consorzio DiaMaSe selezioneranno 5 progetti imprenditoriali, tra quelli che si candideranno, li accompagneranno all'investment readiness e all'avvio di una campagna di equity crowdfunding. Sia per l'individuazione dei progetti sia per le campagne di fundraising equity, verranno coinvolte attivamente le comunità della diaspora marocchina e senegalese in Italia, già molto attive nel sostegno dell'economia dei paesi d'origine. 

L’equity crowdfunding italiano per lo sviluppo delle aree rurali in Africa 

L’equity crowdfunding sta dimostrando un apprezzabile tasso di crescita, attestandosi a 140 imprese finanziate e 18.000 investitori (crowd e professionali) a fine 2019. «Quando con DiaMaSe abbiamo iniziato a disegnare dei meccanismi finanziari innovativi per finanziare progetti in Marocco attraverso le rimesse della diaspora in Italia, abbiamo scoperto che la regolamentazione europea relativa agli investimenti in equity non prevede ancora la possibilità che le piattaforme di equity crowdfunding ospitino campagne per progetti in altri continenti. Questo buco legislativo, anziché demotivarci, ci ha al contrario spinto ad andare in questa direzione intuendo le grandi potenzialità dello strumento» afferma Giulia Taccetti, referente dei progetti in Marocco e Senegal di Oxfam Italia. In particolare, grazie alla specializzazione del gruppo europeo LITA.co nell’equity crowdfunding per l’impact investing, LITA.co Italia è stata scelta come partner naturale del programma DiaMaSe. 

Stefano Rossi, country manager LITA.co Italy, ha dichiarato in proposito: «L’impact investing mediante equity crowdfunding concretizza il felice sposalizio tra finanza e tecnologia, che apre nuove strade per contribuire positivamente alla società. Nel caso di DiaMaSe, permette a tutti di contribuire al successo di progetti imprenditoriali che non solo contribuiscono alla crescita dell’economia italiana ma anche allo sviluppo di opportunità di lavoro e di business in Africa. Il programma DiaMaSe – continua Stefano Rossi – permette alla comunità marocchina in Italia di indirizzare le proprie rimesse per il paese d’origine in un modo nuovo, con l’obiettivo di sempre: garantire alle future generazioni condizioni di vita e lavorative migliori, evitando il ripetersi delle condizioni sfavorevoli che hanno condotto le generazioni precedenti a migrare».

«Oxfam Italia, come capofila del Consorzio DiaMaSe, ha scelto LITA Italia come partner non solo perché è l’unica piattaforma italiana di equity crowdfunding che abbia come missione la creazione di impatto sociale attraverso una partecipazione attiva ed efficace alla riduzione delle disuguaglianze sociali e ambientali in tutto il mondo, ma anche perché le diaspore hanno bisogno di riacquistare fiducia negli investimenti e dare loro un significato, e al contempo perché gli imprenditori innovativi e sociali vengono troppo spesso messi da parte dal sistema finanziario tradizionale. LITA e Oxfam credono che queste due facce della stessa medaglia possano trovare il supporto che cercano in un progetto come DiaMaSe», ha dichiarato Giulia Taccetti di Oxfam Italia. 

La partnership con Oxfam si allinea con la vision di LITA, votata alla promozione degli investimenti impact in quelle startup e PMI innovative che abbiano un chiaro obiettivo di sostenibilità e un misurabile impatto positivo dal punto di vista ambientale e sociale, in linea con i 17 Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile dell’ONU.
Stefano Rossi, country manager di LITA.co Italy, ha concluso: «La collaborazione con Oxfam Italia e il Consorzio DiaMaSe è uno splendido esempio di come la finanza a impatto apra nuove opportunità alla cooperazione e allo sviluppo, rappresentando un aiuto concreto e a lungo termine che esula dalla logica assistenzialistica».

I 17 SDG dell'ONU
I 17 SDG dell'ONU

Il Consorzio DiaMaSe 

Oxfam è leader mondiale nei progetti di sviluppo in ambito rurale e nel portare acqua e servizi igienico sanitari nelle emergenze. Formata da 20 organizzazioni, 10.000 operatori e 50.000 volontari, Oxfam lavora a fianco delle comunità in Italia e in più di 90 paesi nel mondo, coinvolgendo i cittadini nel fare pressione su istituzioni e imprese per definire politiche globali che tutelino i più poveri e vulnerabili garantendo loro accesso al cibo e ai diritti essenziali come acqua, salute e istruzione. È presente in tutti i continenti e collabora con oltre 3.600 partner nel mondo. 

LITA Italia e gli attori del Consorzio DiaMaSe
LITA Italia e gli attori del Consorzio DiaMaSe

Insieme a Oxfam Italia (capofila del programma DiaMaSe), collaborano anche Oxfam Marocco e Oxfam Senegal, per garantire la presenza sul territorio e i contatti con beneficiari e attori chiave. 

Gli altri attori del Consorzio DiaMaSe sono: 

- Red Mangrove Development Advisors: società di consulenza francese che si occupa di creare e rafforzare le condizioni per lo sviluppo economico e sociale dei paesi emergenti;
- Slow Food è partner ufficiale del progetto Diamase: all’interno del Consorzio, si occupa del coinvolgimento delle associazioni della diaspora marocchina in Italia e dell’individuazione di progetti a forte impatto sociale in Marocco;
- CIDEC e Attawasol: associazioni della diaspora marocchina in Italia;
- TORO e FAST: associazioni della diaspora senegalese in Italia;
- IFAD: Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo, è co-finanziatore del programma DiaMaSe. È un’agenzia delle Nazioni Unite specializzata nel settore dello sviluppo rurale che supporta finanziariamente i paesi in via di sviluppo con investimenti in progetti e programmi di sviluppo agricolo e rurale innovativi.

Gli step della Call for Projects DiaMaSe 2020

Il bando è stato aperto il 17 febbraio, scade il 15 marzo [ATTENZIONE: la scadenza del bando è stata prorogata al 10 luglio 2020] e prevede i seguenti step:

- Candidatura del proprio progetto imprenditoriale o della propria azienda sul sito www.diamase.it;
- Verifica dei requisiti di ammissibilità a cura di Oxfam Italia e LITA.co;
- Presentazione dei progetti ammessi al Consorzio DiaMaSe e a LITA;
- Selezione dei cinque progetti migliori, a cura del Consorzio DiaMaSe e di LITA;
- Accompagnamento degli imprenditori all’investment readiness, a cura di LITA;
- Campagna di equity crowdfunding;
- Ufficializzazione e registrazione degli investimenti ottenuti, dopo la chiusura della campagna;
- Realizzazione dei progetti di sviluppo e creazione di posti di lavoro in Marocco, accompagnamento tecnico ed erogazione di un grant da parte di DiaMaSe;
- Monitoraggio da parte del Consorzio DiaMaSe dello sviluppo dei progetti negli anni successivi. 



Per maggiori informazioni sulla partnership e sulla Call for Projects DiaMaSe:

- scarica il comunicato stampa di LITA Italia;
- visita il sito www.diamase.it.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per offrirti un'esperienza utente eccezionale, misurare il pubblico e mostrarti annunci personalizzati. Usando LITA.co accetti il nostro uso dei cookie.