Eva Sadoun: per lei la finanza sostenibile non ha segreti

All'età di 28 anni, Eva Sadoun e Julien Benayoun hanno creato LITA.co, una piattaforma online per finanziare le imprese con un impatto sociale o ambientale positivo. Raccontiamo l’incontro con la giovane imprenditrice, determinata a cambiare le cose.

«Ho lavorato in banca, nel dipartimento CSR (Corporate Social Responsability), che si occupava di disinvestimenti in settori controversi come le politiche industriali che utilizzano olio di palma, le armi nucleari, etc. Il nostro obiettivo era analizzare il portafoglio dell'Eurozona e vedere in quali progetti la banca potesse disinvestire», ci spiega.

Un viaggio in Togo durante il quale ha creato una ONG nel settore dell’educazione, uno stage in micro-finanza in India, tutte esperienze professionali che hanno rafforzato tale convinzione, in Eva: «Ho un profondo bisogno di libertà. Non volevo lavorare su un modello esistente, ma ricreare un sistema: è per questo che ho creato LITA con Julien».

I due co-fondatori di LITA.co, Eva e Julien, nell'ufficio parigino
I due co-fondatori di LITA.co, Eva e Julien, nell'ufficio parigino


LITA è un sito di crowdfunding sostenibile che consente a privati o fondi di investimento di investire denaro in progetti a impatto sociale e ambientale positivo.

Un individuo può investire a partire da 100 euro. Più di 50* progetti sono stati finanziati online attraverso LITA. Per ottenere ciò, tuttavia, Eva ha dovuto lavorare molto. «Abbiamo avuto l'idea: fare una finanza etica e responsabile. Ma non avevamo i mezzi». Con il suo migliore amico e ora socio, gli inizi sono stati piuttosto precari, punteggiati dalle notti di lavoro, per ottenere un’autorizzazione con l’AMF (Autorité des Marchés Financiers), il corrispettivo dell’italiana Consob, che regolamenta le attività dei portali di equity crowdfunding.

«Normalmente, le aziende hanno eserciti di avvocati per aiutarli nei loro sforzi. Noi, non avevamo niente, non c’era modo di chiedere aiuto a un avvocato. «Quindi per quattro mesi, abbiamo avuto il codice monetario e finanziario sul comodino. Non sapevamo molto, ma durante quei quattro mesi, abbiamo lavorato su un regolamento molto complesso. Inoltre, saremmo stai piccoli attori nel settore finanziario, con una tipologia di servizio molto complesso!»

Quattro mesi che hanno permesso al nostro duo di imprenditori di confrontarsi sul campo, di avvicinare le aziende, di incontrare gli attori dell’economia sociale e solidale. «Le aziende ci dicevano che trovare fondi per loro era molto complicato perché i classici business angels non erano affatto interessati a questa nuova, diversa filosofia di investimento».

Allo stesso tempo, questo periodo ha permesso anche di sondare i desideri e le ambizioni dei potenziali investitori: «i cittadini erano alla ricerca di investimenti che avessero un significato e volevano trovare opportunità d’investimento che si avvicinassero ai loro valori. Alla fine, erano molto più sensibili dei business angel».

Dopo aver ottenuto l'accreditamento, nel gennaio 2015, la piccola impresa ha i suoi primi clienti. Un lavoro di networking che raccoglie 70.000 euro al mese. Riunioni, discussioni, il duo non risparmia sforzi.

E l’ambizione non si ferma qui: «Andavo a tutti gli eventi mentre il mio socio faceva business prospecting. Non appena qualcuno si registrava online, lui li chiamava, o andava ad incontrarli. È stato molto divertente doverci infiltrare in quel modo nel network, quando non ne avevamo uno nostro, si deve sapere che siamo partiti da zero!», ricorda sorridendo.

Quasi tre anni dopo, più di 4500 persone si fidano di LITA, mentre la società è cresciuta in numero e ha esportato il modello LITA all'estero: in Belgio e in Italia. La fiducia guadagnata in Francia è stata acquisita grazie a una continua relazione con ciascun investitore. Ogni individuo, inoltre, riceve un opuscolo che spiega i suoi investimenti, il sistema finanziario, con una costante attenzione alla trasparenza.

Allo stesso modo, vengono organizzate delle visite all’interno delle imprese finanziate, per consentire all'investitore di vedere concretamente il frutto del suo investimento. «Incontrare gli imprenditori è sempre un momento importante per gli investitori. I manager di queste imprese sociali portano una vera visione politica! Abbiamo spesso a che fare con persone genuine, che hanno il desiderio di spiegare la loro attività e la speranza di offrire qualcosa di buono alla società, al mondo».

Il desiderio di LITA.co di rendere il sistema finanziario più etico e più sostenibile dipende anche da altre leve: «Le piattaforme sono per noi un primo modo di agire. D’altra parte, offriamo la nostra competenza ad altri attori della finanza sociale. Solifap, ad esempio, ha lanciato una piattaforma di raccolta per la Fondazione Abbé Pierre. Formiamo anche i dipendenti bancari perché offrano ai loro clienti prodotti finanziari sostenibili». Perché l'ambizione della giovane donna non risiede solo nel successo di questo primo progetto: «Voglio davvero trasformare lo status quo, cambiare le cose».

Un desiderio che si concretizza con diverse ore di lobbying a settimana: «Faccio parte dell’ufficio del Movimento degli imprenditori sociali (Mouves). È un movimento di attori professionisti che vogliono trasformare la regolamentazione ed essere più in contatto con imprese sociali e risparmiatori sociali».

Nel frattempo, LITA moltiplica le iniziative. Prossimo grande progetto: un prodotto di assicurazione sulla vita solidale per raggiungere un pubblico più ampio. «Questi prodotti esistono già, ma restano accessibili solo agli attivisti e ai benestanti, noi vogliamo davvero democratizzarli, partecipare a questo vasto movimento di investimenti ad impatto sociale». Con una certezza per la giovane donna: «Abbiamo un ruolo da svolgere. Dobbiamo agire per cambiare i diversi settori».

*Dati non aggiornati. 

Intervista a Eva Sadoun, co-fondatrice di LITA.co, pubblicata su Act for impact il 07/11/2018

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per offrirti un'esperienza utente eccezionale, misurare il pubblico e mostrarti annunci personalizzati. Usando LITA.co accetti il nostro uso dei cookie.